Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

WINGUIDO: LA REPLICA DI GUIDO AUSILI SRL

Dopo il nostro editoriale sulla morte annunciata di Winguido ( Vedi QUI ) abbiamo ricevuto numerosissime attestazioni di consenso e di incoraggiamento. Fra queste citeremo solo quelle dell'Associazione Disabili Visivi e dell'Associazione Veyes-onlus. Per motivi di correttezza pubblichiamo tuttavia anche la risposta inviataci dalla società Guido Ausili srl, risposta che non ci convince per nulla e che appare, in ogni caso, assolutamente debole sia sul piano argomentativo che giuridico. Avremo tempo comunque per ritornarci sopra. Lasciamo per ora il giudizio ai nostri lettori:

Risposta A. La scelta dell’Ingegnere Guido Ruggeri di utilizzare questa da voi chiamata litania è stata presa a causa di comportamenti illeciti da parte degli utilizzatori del programma WinGuido, vessazioni, minacce da parte degli utenti e dei suoi famigliari, come ad esempio all’uscita del sistema operativo Windows7 quando era nato l’allarmismo che i programmi con vecchi linguaggi non erano più supportati, l’Ingegnere ha avvisato tutti i suoi utenti pubblicando un comunicato sul sito
www.winguido.it
che non garantiva il funzionamento del programma su questo sistema operativo, quindi laddove possibile continuare ad usare le vecchie macchine.
Se si era costretti a cambiare computer e quindi sistema operativo, si potevano prendere le seguenti decisioni:
o chiedere al rivenditore di installare ancora WindowsXP dal momento che dall’8 Aprile 2014 è terminato il supporto a questo sistema operativo oppure decidere di fare il salto di qualità sapendo che Guido Ruggeri non avrebbe dato alcuna garanzia circa il funzionamento altresì riferiva che ci si sarebbe dovuti affidare ad altri programmi come NVDA ecc…

Risposta B. L’operazione fatta dall’Ingegner Ruggeri di cedere il marchio Winguido alla Guido Ausili Srl https://www.guidoausili.it/ è stata fatta non per vendere il marchio, ma per custodirlo, atteso che egli stesso, vista l’età e gli acciacchi non sarebbe riuscito più a star dietro alla manutenzione e sviluppo del software e non volendo perdere il lavoro svolto, lo dava in custodia alla società, potendo avvalersi di persone che avrebbero potuto mandare avanti il lavoro.

Risposta C.
La società Guido Ausili srl è perfettamente a conoscenza del fatto che non possa ricevere donazioni e contributi liberali come da voi sottolineato, infatti la maggior parte dei ricavi avviene dalle vendite del kit Ti Guido multifunzione per l’autonomia dei non vedenti.
La parola donazione che trovate sul sito, non è altro che un sistema che ci consente di finanziare progetti di sviluppo che senza l’apporto degli utenti diverrebbe impossibile per mancanza delle risorse adeguate.
Non si tratta di donazione in senso fiscale, perché una volta ricevuto il pagamento, viene amministrato come una vera e propria prestazione, sulla quale ovviamente vengono pagate le tasse, proprio perché non vengono gestite come vere donazioni.