TECNOLOGIA: UN NUOVO VIDEOINGRANDITORE INDOSSABILE

L'azienda americana Zoomax sta lanciando sul mercato italiano il suo nuovissimo e rivoluzionario modello di video ingranditore portatile denominato "Acesight". Si tratta di un caschetto indossabile che consente di ingrandire le immagini da lontano ed anche di scattare fotografie esplorabili poi muovendo la testa. Il dispositivo può rivelarsi utile per alcune categorie di ipovedenti ma richiede comunque un periodo di addestramento riabilitativo. Sabato 9 novembre, nel corso della dimostrazione organizzata da Tiflosystem a Torino, sarà possibile testare questo curioso e rivoluzionario ausilio. Poiché tuttavia è necessario parecchio tempo per comprenderne l'utilità si consiglia di prenotare la prova scrivendo alla seguente e-mail: bongi@ipovedenti.it

TECNOLOGIA: NUOVI AUSILI CON TIFLOSYSTEM

Nella mattinata di sabato 9 novembre p.v. la società Tiflosystem di Padova presenterà a Torino alcuni nuovi ausili tecnologici per la vita quotidiana. Senza dubbio una buona occasione per tenersi informati sull'aggiornamento di questi dispositivi. L'appuntamento è fissato, dalle ore 9,30 alle 12,30, presso l'hotel Turin Palace in via Sacchi 8. In particolare, sono attese le presentazioni della nuova macchina di lettura svedese Magnilink Voice 2, di un nuovo tablet per ipovedenti e di uno rivolto specificamente ai non vedenti. Per ulteriori informazioni e prenotazioni scrivere a: tiflosystem@tiflosystem.it

TECNOLOGIA: SPEAKY FACILE SI AGGIORNA

La società romana Media-Voice annuncia una nuova versione aggiornata del suo prodotto di punta Speaky-Facile. La principale miglioria consiste nella possibilità di gestire le funzionalità del dispositivo non solo attraverso i comandi vocali ma anche premendo i tasti del telecomando. L'opzione consentirà probabilmente di velocizzare alcune operazioni che sino ad oggi richiedevano senza dubbio parecchio tempo. Altre innovazioni riguardano la gestione di youtube, la possibilità di consultare lo spam nella posta elettronica, la stampa diretta di pagine scannerizzate e l'inserimento della funzione "segnalibro" nella lettura dei documenti. Per ulteriori approfondimenti o richieste di dimostrazioni scrivere alla seguente e-mail: info@mediavoice.it

TECNOLOGIA: ARRIVA IN ITALIA MAGNILINK VOICE II

È stata presentata anche per il mercato italiano la nuovissima macchina di lettura Magnilink Voice 2. Si tratta di un dispositivo portatile, di fabbricazione svedese, che trasforma i testi in voce attraverso l'uso di una tecnica fotografica e non scanner. Fra gli aspetti più innovativi vi è quello del riconoscimento automatico della lingua in cui è scritto il documento con relativo adeguamento della pronuncia in lettura. La macchina pesa circa 2 Kg e può essere dotata di una batteria esterna per l'utilizzo in luoghi privi di alimentazione elettrica. Magnilink Voice 2 è fornibile dalle ASL con il codice delle macchine di lettura. Pensiamo di organizzare quanto prima una presentazione pubblica del nuovo ausilio anche allo scopo di testarne le effettive potenzialità.

TECNOLOGIA: ACCESSIBILE BANCOMAT PAY

L'Associazione Bancaria Italiana ha recentemente presentato il nuovo dispositivo Bancomat-Pay che consente, attraverso una app per smartphone, di effettuare pagamenti sicuri e senza costi aggiuntivi. Il sistema si appoggia alla piattaforma digitale PagoPA, utilizzata dai maggiori istituti bancari italiani. La app risulta accessibile ai disabili visivi in grado di utilizzare lo smartphone. Alcuni test in proposito sono stati effettuati da nostri soci molisani e di Roma. La verifica ha dato esito positivo. Prossimamente ci proponiamo tuttavia di effettuare prove più approfondite.

TERMINATO IL PROGETTO "INCLUSIVEWEB"

Nelle scorse settimane, dopo un importante lavoro di indagine metodologica, si è concluso il progetto "Inclusiveweb", promosso dall'associazione Slow-web in collaborazione con APRI-onlus e associazione "Il Nodo". L'iniziativa è stata finanziata dalla Tavola Valdese - otto per mille. Per questo lavoro dieci nostri soci si sono generosamente offerti di sottoporsi ad una lunga intervista sull'uso della tecnologia Iphone. Nei prossimi giorni verrà pertanto diffuso un comunicato stampa specifico e consegnata la relazione finale. I risultati hanno decisamente avvalorato il buon livello di accessibilità dello strumento testato. Ringraziamo ovviamente tutti coloro che hanno dato una valida mano e soprattutto il capo-progetto ing. Franco Marra.

TECNOLOGIA: DETTARE TESTI CON MICROSOFT OFFICE

Pochi sono a conoscenza del fatto che il pacchetto Office 2016 di Window 10 consente, senza l'applicazione di software aggiuntivi, di dettare testi con la voce ai programmi Word Excel ed Outlook. La funzione può essere attivata da tastiera, con una combinazione di tasti, una volta aperto un documento vuoto. Unica accortezza è quella di configurare correttamente il microfono del personal computer. Fino a qualche anno fa, per avere questa opportunità, occorreva spendere parecchi soldi nell'acquisto di un prodotto specifico. L'amico Alessandro Albano, nel suo blog tecnologico , ha testato approfonditamente questa funzione e ne ha dato un giudizio positivo.

TECNOLOGIA: TELECAMERA AD APPRENDIMENTO APPROFONDITO

Da poco tempo è disponibile sul mercato, al prezzo accessibile di circa 250 dollari, una particolare videocamera denominata "AWS DeepLens". Si tratta indubbiamente di un prodotto innovativo e promettente. La sua caratteristica più particolare consiste nel fatto che il dispositivo è programmabile e può, in un certo senso, imparare a riconoscere oggetti e situazioni. La tecnologia ad apprendimento approfondito si sta sviluppando da alcuni anni, anche nei progetti sulle automobili senza conducente, ma questa videocamera è la prima ad essere offerta sul mercato a prezzi popolari. Una delle scommesse per testarla potrebbe essere quella di "insegnarle" a riconoscere il colore dei semafori oppure la presenza di strisce pedonali negli attraversamenti stradali.
Nel ringraziare il blog di Alessandro Albano per l'interessante segnalazione, cercheremo, per quanto possibile, di fornire informazioni più approfondite su questa tecnologia e di seguirne gli sviluppi.

WINGUIDO: LA REPLICA DI GUIDO AUSILI SRL

Dopo il nostro editoriale sulla morte annunciata di Winguido ( Vedi QUI ) abbiamo ricevuto numerosissime attestazioni di consenso e di incoraggiamento. Fra queste citeremo solo quelle dell'Associazione Disabili Visivi e dell'Associazione Veyes-onlus. Per motivi di correttezza pubblichiamo tuttavia anche la risposta inviataci dalla società Guido Ausili srl, risposta che non ci convince per nulla e che appare, in ogni caso, assolutamente debole sia sul piano argomentativo che giuridico. Avremo tempo comunque per ritornarci sopra. Lasciamo per ora il giudizio ai nostri lettori:

Risposta A. La scelta dell’Ingegnere Guido Ruggeri di utilizzare questa da voi chiamata litania è stata presa a causa di comportamenti illeciti da parte degli utilizzatori del programma WinGuido, vessazioni, minacce da parte degli utenti e dei suoi famigliari, come ad esempio all’uscita del sistema operativo Windows7 quando era nato l’allarmismo che i programmi con vecchi linguaggi non erano più supportati, l’Ingegnere ha avvisato tutti i suoi utenti pubblicando un comunicato sul sito
www.winguido.it
che non garantiva il funzionamento del programma su questo sistema operativo, quindi laddove possibile continuare ad usare le vecchie macchine.
Se si era costretti a cambiare computer e quindi sistema operativo, si potevano prendere le seguenti decisioni:
o chiedere al rivenditore di installare ancora WindowsXP dal momento che dall’8 Aprile 2014 è terminato il supporto a questo sistema operativo oppure decidere di fare il salto di qualità sapendo che Guido Ruggeri non avrebbe dato alcuna garanzia circa il funzionamento altresì riferiva che ci si sarebbe dovuti affidare ad altri programmi come NVDA ecc…

Risposta B. L’operazione fatta dall’Ingegner Ruggeri di cedere il marchio Winguido alla Guido Ausili Srl https://www.guidoausili.it/ è stata fatta non per vendere il marchio, ma per custodirlo, atteso che egli stesso, vista l’età e gli acciacchi non sarebbe riuscito più a star dietro alla manutenzione e sviluppo del software e non volendo perdere il lavoro svolto, lo dava in custodia alla società, potendo avvalersi di persone che avrebbero potuto mandare avanti il lavoro.

Risposta C.
La società Guido Ausili srl è perfettamente a conoscenza del fatto che non possa ricevere donazioni e contributi liberali come da voi sottolineato, infatti la maggior parte dei ricavi avviene dalle vendite del kit Ti Guido multifunzione per l’autonomia dei non vedenti.
La parola donazione che trovate sul sito, non è altro che un sistema che ci consente di finanziare progetti di sviluppo che senza l’apporto degli utenti diverrebbe impossibile per mancanza delle risorse adeguate.
Non si tratta di donazione in senso fiscale, perché una volta ricevuto il pagamento, viene amministrato come una vera e propria prestazione, sulla quale ovviamente vengono pagate le tasse, proprio perché non vengono gestite come vere donazioni.

TECNOLOGIA: ARRIVANO "ENVISION AI" E "SEEING AI"

L'offerta sterminata di nuove app per smartphone android e ios propone due recenti realizzazioni senz'altro interessanti nel campo, già ampiamente studiato, dell'interpretazione delle immagini. Si tratta di "Envision ai" e "Seeing ai", due prodotti in grado di descrivere immagini fotografate anche piuttosto complesse, riconoscere volti precedentemente etichettati e leggere testi con ottimi risultati. Ma l'aspetto più innovativo di queste app consiste nella vantata capacità di leggere vocalmente anche testi scritti a mano.
Envision risulta accessibile gratuitamente solo in modalità demo, Seeing invece, sviluppata direttamente da Microsoft, può essere utilizzata liberamente.
Le prime prove comparative, puramente empiriche, effettuate dai nostri tecnici, hanno fornito risultati piuttosto incoraggianti specialmente per quanto riguarda Seeing. Sussiste ancora qualche problema nella traduzione italiana ma pensiamo che presto sarà superato. Invitiamo pertanto i nostri lettori a provare loro stessi ed a farci pervenire eventuali valutazioni più approfondite.