Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

Il Ministero delle Infrastrutture ha comunicato che, salvo imprevisti, entro fine ottobre sarà pronta la Banca Dati elettronica che registrerà, su tutto il territorio nazionale, i dati relativi ai contrassegni per il posteggio negli stalli riservati alle persone disabili ed il transito nelle ZTL di tutti i comuni italiani. Si tratta del cosiddetto CUDE (Contrassegno Unico Disabili Europeo). Questo documento consentirà ai cittadini con disabilità di non dover comunicare ogni volta la targa della vettura quando si trovano in un luogo diverso rispetto alla propria residenza. Quando la banca dati sarà attiva dovrà comunque essere richiesto, anche telematicamente, un codice univoco che verrà associato alla singola persona. Non sarà dunque più necessario neppure esporre il contrassegno cartaceo in quanto le forze dell'ordine potranno consultare direttamente la banca dati per gli opportuni controlli. La richiesta del codice univoco potrà essere inoltrata anche tramite SPID o carta d'identità elettronica. Per chi desiderasse comunque approfondire ulteriormente l'argomento rinviamo all'interessante e completo articolo pubblicato sul portale specializzato Handylex.org.:

http://www.handylex.org/news/2021/09/29/il-cude-il-contrassegno-unificato-disabili-europeo