IN ESPOSIZIONE LE CERAMICHE DI GIOVANNA VERSARI

Annunciamo con piacere che la nostra socia non vedente Giovanna Versari, valente ed apprezzata ceramista, esporrà le sue ultime opere presso lo spazio "Scalo Vallino" in via Nizza 40 a Torino. L'iniziativa, inserita nella rassegna "San Salvario District, si aprirà giovedì 6 aprile, alle ore 18,30, e si concluderà domenica 9 aprile alle ore 22. L'evento rappresenterà un ottima occasione per conoscere l'artista e la sua interessante vena espressiva.

CORSO DI PILATES: ULTIMO APPELLO

Partirà nelle prossime settimane, come già annunciato, il corso gratuito di pilates che la nostra associazione mette a disposizione dei soci adulti con disabilità visiva. Per quanto riguarda la sede è stata scelta, grazie alla disponibilità della direzione, la palestra del Centro di Riabilitazione Visiva dell'Ospedale Oftalmico, via Juvarra 19 a Torino. Pur avendo già raggiunto il numero minimo di partecipanti, sono ancora disponibili alcuni posti. Chi fosse pertanto interessato è pregato di affrettarsi, segnalando la propria iscrizione a Simona Valinotti: tel. 345 - 87.64.182, e-mail: simona.valinotti@gmail.com

BIGIOTTERIA: MOSTRA IN CORSO SEBASTOPOLI

Il nostro laboratorio di bigiotteria, guidato dall'amica Loretta Rossi, è stato invitato ad esporre le proprie realizzazioni alla Festa di Corso Sebastopoli, che si svolgerà, nella locale area mercatale, domenica 9 aprile p.v. per tutta la giornata. L'iniziativa, patrocinata dal progetto "INGENIO" della Città di Torino, vedrà presenti parecchie associazioni che si occupano di stimolare la creatività delle persone disabili. Nel nostro stand saranno esposti bracciali, orecchini, borse ed anche gli ormai famosi palloncini creativi di Simona Valinotti. Invitiamo pertanto soci e simpatizzanti a visitare il banco.

CORSO SPERIMENTALE DI PILATES

La sede centrale è lieta di offrire, ai soci regolarmente iscritti per il 2017, un corso gratuito di Pilates della durata di venti incontri. L'iniziativa, condotta dall'insegnante Valentina Pingitore, si svolgerà in via Cellini 14 a Torino, due volte alla settimana, tendenzialmente il giovedì dalle ore 17,30 alle 18,30, e il sabato mattina, dalle ore 10 alle 11. Il Pilates è una tecnica di ginnastica dolce che tende a favorire uno stato di benessere personale psico-fisico. L'attività sarà rivolta principalmente a persone adulte ed anziane con sola disabilità visiva. L'inizio del corso è previsto per la prima settimana di aprile. Per iscrizioni e prenotazioni contattare Simona Valinotti alla seguente e-mail: simona.valinotti@gmail.com o telefonare al numero: 345 - 87.64.182.

CALCIO: NETTA SCONFITTA CON IL FANO

Domenica 12 marzo si è giocata, in trasferta, una nuova partita del Campionato FISPIC di Calcio a Cinque per ipovedenti. I nostri ragazzi di Contrastoelevato, come ampiamente previsto, sono stati duramente sconfitti, per 1 - 6, dai campioni d'Italia del Fano, compagine nettamente superiore a tutte le altre partecipanti al torneo. L'unico nostro goal è stato messo a segno da Denis Igbinovia. L'incontro è stato equilibrato solo per i primi cinque minuti, poi gli avversari hanno preso il volo. Manca, a questo punto, solo un'altra partita al termine del girone, quella contro il Treviso, avversario alla nostra portata.

CULTURA: IL LIBRO DI ROBERTO TUROLLA

Segnaliamo con piacere la prossima pubblicazione del volume intitolato "I racconti del buio", scritto, per i tipi dell'editore Golem, dal nostro giovane socio non vedente Roberto Turolla. Si tratta di una raccolta di racconti che, pur non avendo valenza autobiografica, presentano tutti, come filo conduttore, l'elemento del buio, analizzato nelle varie sue sfaccettature e polimorfismi. Lo stile narrativo dell'autore spazia fra diversi generi letterari, dall'avventura all'horror con un linguaggio che i recensori giudicano energico e muscolare. Ci complimentiamo ovviamente con lo scrittore esordiente ed auguriamo all'opera un ottimo successo editoriale.

CALCIO: PAREGGIO CON IL NAPOLI

E' finita 1 - 1 la sfida casalinga, fra i nostri atleti di Contrastoelevato ed il Napoli, svoltasi domenica 12 febbraio u.s. presso i campi del Cit Turin. La partita, molto equilibrata, era valida per il Campionato Nazionale di Calcio a cinque per ipovedenti FISPIC. L'unica nostra rete è stata messa a segno da Mohamed El Mutoahir. Secondo il mister Davide Alagna si poteva sicuramente ottenere di più se alcune grosse occasioni fossero state meglio finalizzate. La classifica ci vede attualmente al terzo posto e speriamo di riuscire a classificarci per la fase finale.

CALCIO: SCONFITTA CASALINGA COL FANO

Sabato 28 gennaio si è giocata, presso i campi del Circolo Sportivo Robilant di Torino, la seconda partita di campionato FISPIC di calcio a cinque per ipovedenti. I nostri ragazzi di Contrasto elevato sono stati purtroppo sconfitti 2 - 4 dalla compagine marchigiana di Fano. L'incontro è stato comunque molto combattuto ed a lungo equilibrato. I due goal della nostra squadra sono stati messi a segno dal debuttante Mattia D'Eramo che successivamente si è purtroppo infortunato. Il torneo è comunque ancora molto aperto e speriamo di recuperare nei prossimi incontri.

RI-ABILITÀ: LABORATORIO ALLA GAM

La rassegna Ri-Abilità, coordinata dalla dott. Simona Guida, propone, per il pomeriggio di martedì 24 gennaio, un nuovo laboratorio multisensoriale presso la Galleria di Arte Moderna di Torino. Il laboratorio sarà incentrato sulla collezione permanente del museo. L'appuntamento è fissato per le ore 15 in via Magenta 31 a Torino. Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare al numero: 011 - 664.86.36.

CULTURA: I FALSI CIECHI NON SONO UNA NOVITÀ

L'ironia e la satira sui falsi ciechi non sono un esclusiva dei nostri tempi. Esistono infatti alcune commedie ed opere buffe che, nei secoli passati, affrontano, in chiave comica, questo tema che ci sta a cuore. Una delle realizzazioni più riuscite è senz'altro la buffonerie intitolata "Les deux aveugles" con musica di Jaques Offembach, per intenderci il grande musicista parigino del "Can Can". Questa breve operina, rappresentata per la prima volta nel 1855, mette in scena due soli personaggi: Pataccone e Giraffone, due mendicanti ciechi che si contendono il posto per la questua su un ponte di Parigi. Uno suona male il trombone, l'altro si accompagna maldestramente con la chitarra. Ognuno alterna lamentazioni per la sua triste condizione a goffi tentativi di allontanare il rivale dal luogo giudicato più redditizio. Alla fine decidono di sfidarsi in una partita a carte. Chi perderà dovrà allontanarsi. Ma quando ciascuno si accorge che l'altro sta barando l'equivoco si risolve: entrambi erano falsi invalidi e finiscono per prendersi a bastonate reciprocamente. L'opera, giudicata dalla critica troppo cruda e di cattivo gusto, ebbe invece un notevole successo tra il pubblico. Sul web ne abbiamo trovata un'unica versione, purtroppo in lingua francese. Ve la presentiamo comunque cliccando qui sotto. Il tutto dura solo venticinque minuti.

Clicca qui