Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

EDITORIALE: IL NUOVO GOVERNO E LA DISABILITÀ

Ogni qualvolta si verifica l'entrata in carica di un nuovo governo immediatamente molti soci ci interpellano per avere le nostre previsioni circa i possibili interventi nel campo della disabilità. Ovviamente prevalgono quasi sempre le visioni pessimistiche e sconsolate. Noi non possiamo fare altro però che invitare alla prudenza ed all'attesa di provvedimenti concreti.
Nel caso specifico del nuovo Governo del prof. Giuseppe Conte la cautela, se possibile, dovrebbe essere ancora maggiore. Si tratta infatti di un esecutivo assolutamente inedito e composto da forze politiche con poca esperienza in campo legislativo ed amministrativo.
Alcuni punti programmatici tuttavia sembrano far intravvedere una certa attenzione verso le tematiche che ci stanno a cuore. Mi riferisco, innanzitutto, alla creazione di uno specifico Ministero dedicato ai problemi della disabilità. Per ora si tratta solo di una semplice denominazione ma è positivo comunque constatare che la parola rientri ufficialmente fra le deleghe governative.
Un altro elemento incoraggiante potrebbe, seppur indirettamente, essere rappresentato dal cosiddetto "reddito di cittadinanza". Chi infatti lo propone per tutti gli italiani non penso che potrebbe eliminarlo a chi già lo ha come i disabili (pensioni di invalidità ed indennità di accompagnamento).
Qualche vantaggio potrebbe venire infine anche dalla riforma della legge Fornero. Per il resto il mistero resta, per ora, molto fitto. Aspettiamo dunque prima di giudicare.

Marco Bongi