Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

TECNOLOGIA: LA CARTA COME NON L’AVETE MAI VISTA

Per il consueto articolo di approfondimento sulla tecnologia abbiamo deciso di condividere con tutti voi la nostra esperienza con una stampante multifunzione, gestibile da pc, smartphone e tablet, la cui particolarità è quella di avere un vassoio automatico per la scansione di documenti multi pagina fronte e retro.
Il motivo che ci ha spinto a fare queste prove sul campo è essenzialmente quello di poter avere a disposizione, nelle nostre case o uffici, un sistema a basso costo, ma funzionale, che ci potesse aiutare a gestire la carta o che ci potesse ridare la possibilità di leggere tutte quelle pubblicazioni non presenti in formato digitale. Andremo quindi ad illustrarvi due casi d’uso presenti nella nostra vita quotidiana.
Per questo interessante esperimento, abbiamo utilizzato una stampante multifunzione Canon Pixma MX725, un iPhone, un MAC Book, un pc Windows 10, un tablet Android e un software OCR come Abby Fine Reader. Il componente fondamentale è la stampante multifunzione che deve avere tre caratteristiche fondamentali. Avere il vassoio ADF fronte e retro per la scansione multipla di documenti, la connessione Wi-Fi e/o Air Print e una app che ne permetta la gestione da smartphone. Diciamo che queste caratteristiche, ad oggi, sono presenti in tutte le stampanti a partire dai 100€. Il prezzo sale se vogliamo uno scanner più veloce, soprattutto a risoluzione alta e se vogliamo un ADF che possa caricare automaticamente più dei 35 fogli della Canon che abbiamo provato noi, ricordiamoci che 35 fogli fronte e retro non sono pochi.
Per la prima installazione e configurazione della stampante consigliamo la presenza di una persona vedente, una volta imparate le cose principali saremo completamente autonomi in tutto. Per le persone ipovedenti segnalo la presenza, sulla stampante, di un luminoso display con sfondo nero ed anche i tasti funzione presenti sono molto luminosi e contrastati.
La prima prova che abbiamo fatto è la più semplice, ma frequente nella nostra quotidianità. Ricevuta una lettera nella nostra cassetta postale, l’abbiamo scartata e inserito i fogli nel vassoio ADF. Precedentemente avevamo scaricato sul nostro iPhone l’app Canon Print. Una volta avviata l’app Canon Print, mediante VoiceOver abbiamo scelto l’opzione scansione documento, impostato che la scansione deve avvenire dal vassoio ADF e non dallo scanner piano, anche esso presente. Terminatala scansione, durata pochi minuti, l’app ci chiede se vogliamo creare una immagine o un pdf, noi sceglieremo il secondo. A questo punto ci verrà chiesto con cosa vogliamo aprire il pdf. Se siamo ipovedenti possiamo tranquillamente aprirlo con una qualsiasi app, mentre se abbiamo bisogno di leggere il contenuto con la sintesi vocale, dobbiamo aprirlo con una app per il riconoscimento del testo OCR, noi abbiamo usato Prizmo, una app a pagamento molto valida e progettata anche per le persone non vedenti dato che è presente una costante guida vocale anche quando la si utilizza per acquisire documenti con la fotocamera dello smartphone, per tutto ciò gli 8 euro circa richiesti si possono spendere. Finita questa fase ci ritroveremo un file pdf perfettamente leggibile dal lettore di schermo presente nello smartphone, ma potremmo anche decidere di condividere il file generato con gli altri dispositivi abitualmente utilizzati, quindi massima versatilità e libertà di utilizzo.
Nella seconda prova, ci siamo spinti un po’ oltre, siamo infatti andati in edicola ed abbiamo acquistato una delle nostre riviste preferite, proprio quella che non leggevamo da tempo o che non siamo mai riusciti a leggere. Muniti di una taglierina abbiamo tagliato le pagine lungo la rilegatura, un lavoro da pochi minuti, ed abbiamo inserito i fogli nel vassoio ADF dello scanner. A questo punto abbiamo eseguito Abby Fine Reader sul nostro PC ed abbiamo avviato l’acquisizione del documento ad una risoluzione di 600 dpi. Terminata l’acquisizione ci siamo ritrovati un pdf accessibile della nostra rivista preferita, finalmente. Non ci resta che salvarlo ed aprirlo con Adobe Reader DC ed ascoltarlo con il nostro lettore di schermo.
In conclusione, con un costo molto piccolo, ci siamo costruiti un sistema di acquisizione molto completo, validissimo per chi studia, lavora o legge nel tempo libero. Ricordiamo che oltre a tutto ciò la stampante funziona anche da fax e da fotocopiatrice in bianco e nero e a colori. Sappiamo benissimo che esistono delle macchine fatte per i disabili visivi che compiono queste operazioni magari in modo più semplice, ma posso assicurare che avere a disposizione tutto ciò da uno smartphone velocizza davvero tanto le cose e rende la gestione della carta molto semplice ed autonoma e poi la differenza la fa il vassoio ADF per i documenti multi pagina, Questa è probabilmente la grande innovazione a basso costo.

Per ulteriori informazioni sui contenuti di questo articolo scrivere a: supportotecnico@ipovedenti.it
Lo sportello tecnico rimane a disposizione per consigli e suggerimenti circa la scelta di ausili e l'uso del personal-computer.