WWW.MMAP.IT: UN SITO PER L'ACCESSIBILITÀ DEI MONUMENTI

Recentemente siamo stati contattati da un gruppo di volonterosi studenti universitari che stanno lavorando ad un progetto finalizzato a rendere fruibili i monumenti torinesi anche dalle persone disabili. L'iniziativa si propone di creare itinerari accessibili e di costituire una rete di supporti, fra cui audioguide e materiali vari. APRI-onlus ha ovviamente subito aderito alla proposta di collaborazione, mettendo a disposizione la propria esperienza e la sua rete di conoscenze. Chi volesse pertanto approfondire il progetto può, fin da ora, collegarsi al sito internet: www.mmap.it

TECNOLOGIA: UN CENSIMENTO DELLE APP PER ANDROID

L'associazione "guidiamoci" rende noto che sul proprio sito internet www.guidiamoci.it è presente una pagina in cui sono censite oltre 100 applicazioni Android accessibili. La pagina, curata dal vicepresidente della associazione prof Alessio Conti, è visibile anche dall’app. Winguido, da cui si possono leggere i principali quotidiani e periodici italiani. Scrivere testi, giocare, ascoltare radio e televisione, guardare lorario di un treno o cercare un ristorante sulle pagine bianche. Da oggi tutto questo e molto altro in Android è possibile. Gli interessati possono dunque consultare il sito www.guidiamoci.it. Qui si trovano informazioni anche su tutte le sintesi vocali presenti in Android.

Piacenza: tutto il convegno minuto per minuto

Con piacere possiamo offrire ai nostri lettori le registrazioni integrali degli interventi che sono stati portati al convegno di Piacenza del 13 aprile scorso. E' stato un lavoro lungo ed impegnativo ma crediamo che alla fine il risultato rappresenti sicuramente una documentazione interessante che resta a disposizione di tutti. Collegatevi con il canale Youtube APRI Onlus.

Madrid: un convegno della Novartis

Durante il weekend del 19 e 20 aprile, la nostra consigliera Sandra Giacomazzi, responsabile dei rapporti internazionali di APRI-onlus, si è recata a Madrid per un convegno su invito della casa farmaceutica Novartis. L'argomento del convegno era L'utilizzo dei social Media come strumenti di comunicazione per le associazioni di pazienti. Erano presenti al convegno rappresentanti di pazienti di ogni categoria e di tutto il mondo e numerosissimi addetti alle pubbliche relazioni di Novartis. Per quanto riguarda l'argomento del convegno, abbiamo imparato dell'esistenza di tanti social media meno conosciuti, e abbiamo visto come molte associazioni utilizzano questi mezzi per attrarre pazienti alle loro associazioni e per affrontare le loro varie esigenze di comunicazione. Ce sempre da imparare, ma bisogna dire che fra il nostro sito, il nostro profilo su Facebook e Twitter e il nostro Canale YouTube, grazie al nostro consigliere Alessandro Albano, questi mezzi li stiamo già sfruttando egregiamente. C'era, però, un nuovo mezzo che è stato particolarmente interessante. Ad ogni partecipante è stato consegnato una chiavetta USB chiamata Poken. La chiavetta fungeva da biglietto da visita elettronica, permettendo ai partecipanti di scambiare i loro dati personali "dandosi la mano", attraverso le chiavette. Toccandosi, si illuminavano confermando il successo della trasmissione reciproca dei dati. Era anche possibile usare il Poken per caricare il sommario di ogni presentazione.Come spesso succede in queste o... Leggi tutto l'articolo: Madrid: un convegno della Novartis

... Leggi tutto l'articolo: Madrid: un convegno della Novartis

Francoforte: visita a "Sight City"

Giovedì 25 aprile abbiamo visitato per voi la più importante esposizione europea dedicata agli ausili per i disabili visivi. La "Sight City" (trad. La Città della Vista) si svolge ogni anno, per tre giorni, in un grande albergo situato all'interno dell'aeroporto di Francoforte. Anche la location dunque, favorendo i visitatori in arrivo da lontano, facilita non poco l'accesso ai numerosi non vedenti e ipovedenti interessati al settore. La mostra-mercato ha radunato quest'anno ben 113 espositori: un numero assolutamente impensabile nel nostro paese dove invece, le poche aziende esistenti, evitano accuratamente il confronto confermando quel senso di provincialismo che non riusciamo mai a scrollarci di dosso. Certo, non tutti i prodotti presentati sono apparsi innovativi o sconosciuti. Fa però indubbiamente piacere anche solo rendersi conto di quanta sana concorrenza esista in un settore di nicchia così specifico e quanti siano i disabili visitatori, spesso da soli, armati solo di bastone bianco, cane guida e tanta tanta voglia di conoscere. Incominciamo, ad esempio, dai "long can". I bastoni sono i più antichi e sfruttati amici per la mobilità dei ciechi. Difficile, al di là dei discutibili dispositivi radio o a raggi infrarossi, attendersi significative innovazioni. Ma la californiana "Chris Park" ci ha comunque presentato una serie completa di "long can", sia pieghevoli che telescopici, molto leggera, resistente e flessibile. Ciò che principalmente li caratterizza è però il prezzo assai basso, no... Leggi tutto l'articolo: Francoforte: visita a "Sight City"

... Leggi tutto l'articolo: Francoforte: visita a "Sight City"

Piacenza: un successo fin troppo grande!

Il primo commento che può sintetizzare, a posteriori, il risultato ottenuto dal convegno internazionale sulla tecnologia è: troppo successo. Si è infatti registrata una partecipazione assai superiore alle previsioni e questo, pur avendo creato qualche piccolo problema logistico, non può che farci piacere. Significa evidentemente che la formula funziona, che l'aver chiamato a relazionare persone davvero esperte e non solo cattedratici, che l'aver privilegiato un'organizzazione a rete anzichè centralizzata, che l'aver scelto una città per così dire "neutra", sono stati tutti fattori accolti con piacere dalla categoria. I contenuti poi ci sono stati ed hanno spaziato su tutto il ventaglio dell'esistente e del futuribile. Se abbiamo dovuto registrare poche defezioni dell'ultimo momento, queste sono state abbondantemente compensate da nuovi ed inattesi contributi: quello della "Eyesplusplus" di Isernia, della "Second Sigth" di Losanna e dell'Istituto "david Chiossone" di Genova. Per tutti coloro che comunque non sono potuti venire a Piacenza possiamo mettere a disposizione le relazioni che sono state integralmente videoregistrate. Entro qualche settimana verranno montate e caricate sul canale youtube della nostra associazione. Ringraziamo dunque tutti coloro che ci hanno onorato della loro presenza, le associazioni e gli enti che hanno coorganizzato l'evento ed i valenti volontari che ci hanno supportato in ogni fase della manifestazione. Certamente andremo avanti su questa linea.

L'accessibilità ai disabili visivi del sistema operativo Android

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DEL FOCUS SU ANDROID E IPHONE

Introduzione

Con uno Smartphone potete fare tutto ciò che desiderate. Vi può aiutare nella vostra vita quotidiana semplificando di molto le cose. Avete il Mondo a portata di mano. Potrete essere sempre in contatto con i vostri amici e partecipare attivamente alla vita delle varie community presenti in rete. La tecnologia agevola l'integrazione e ci aiuta ad essere più autonomi. Nel caso di utenti con una minorazione visiva o del tutto privi della vista è indispensabile che chi sviluppa il sistema operativo del dispositivo pensi ed inserisca degli strumenti tali per renderne possibile l'utilizzo anche a questa tipologia di utenti ed è proprio su questo punto che ci soffermeremo.

Cos'è Android?

Android è un sistema operativo open source per dispositivi mobili (smartphone, tablet, ecc…) prodotto da Google. Negli ultimi anni ha subito una forte evoluzione e diffusione in tutto il mondo ed è oggi uno dei sistemi operativi più utilizzato nel mondo mobile. Il mercato della telefonia ci mette a disposizione una vasta gamma di dispositivi e di versioni android tra le quali scegliere e questa scelta non è facile per un disabile visivo, dato che ogni versione ed ogni dispositivo portano con se varie caratteristiche e funzionalità.

Un po' di storia

Sin dalle prime versioni Google ha cercato di inserire in android delle funzioni di accessibilità rendendo disponibile una discreta sintesi vocale e uno screen reader chiamato talkback. Purtroppo il software... Leggi tutto l'articolo: L'accessibilità ai disabili visivi del sistema operativo Android

... Leggi tutto l'articolo: L'accessibilità ai disabili visivi del sistema operativo Android

Ultima ora! A Piacenza anche la Eyesplusplus

Con estremo piacere possiamo annunciare che al convegno di Piacenza ha aderito, in extremis, anche l'importante azienda molisana "Eyesplusplus" di Isernia che ci relazionerà su un ausilio che ha fatto molto parlare di sè negli ultimi mesi. Sarà sicuramente un'importante occasione di confronto e di conoscenza. Gli interessati potranno inoltre sperimentare personalmente il dispositivo. Ecco, quì sotto, il titolo della comunicazione che sarà presentata:
 
Prof. Bruno Falasca, Presidente AMS SrlAvv.  Mauro Gagliardi, CEO EyePlusPlus Europe Ltd
Titolo:"AuxDeco: al di là del tatto, una nuova forma di vista".
Luana NotardoantoMarketing Executive EyePlusPlus Europe Ltd

Winguido: i comandi vocali scendono di prezzo

L'associazione GUIDIAMOCI, che sovrintende allo sviluppo e gestione del programma Winguido, ha annunciato che il dispositivo a comandi vocali, già presentato anche presso la nostra sede sabato 9 marzo scorso, potrà essere venduto, d'ora in poi, al prezzo ridotto di euro 995 + IVA, contro gli attuali 1300 circa. Il risparmio è stato reso possibile dall'ingente quantitativo di ordinativi che ha permesso di trattare, con la società  "Nuance", produttrice del software "Dragon Professional", un trattamento economico più vantaggioso. Prendiamo dunque atto con piacere di questo positivo annuncio e speriamo che l'interessante prodotto possa ancora, in futuro, scendere di prezzo.

Winguido: Andrea Santoro risponde alle polemiche

Nella mattinata di sabato 9 marzo si è svolta, presso la sede centrale, l'attesa presentazione del dispositivo per i comandi vocali del programma Winguido. E' stato un incontro molto interessante che ci ha consentito, tra l'altro, di conoscere meglio la nuova organizzazione dello staff tecnico che sovrintende allo sviluppo di questo software. L'ing. Andrea Santoro ha inoltre risposto a numerose domande dei presenti ed ha spiegato i motivi che hanno fatto sì che il dispositivo a comandi vocali debba inevitabilmente essere messo in vendita, a differenza della versione base di Winguido. Tale dispositivo utilizza infatti una versione professionale del sistema "Dragon" e si è dovuti altresì giungere ad una convenzione ad hoc con la nota multinazionale "Nuance" che produce il riconoscitore vocale. E' stato inoltre necessario un lungo lavoro di adattamento che ha richiesto molti mesi di lavoro. Per chi tuttavia non ha potuto partecipare alla presentazione, abbiamo registrato un'interessante intervista con Andrea Santoro di cui vi inseriamo, quì di seguito, il link: GUARDA IL VIDEO