Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

ARCHIVIO

SORDOCIECHI: CAUTELA SULLA LEGGE 107

La presidenza APRI-onlus, nelle scorse settimane, ha sondato attentamente le posizioni esistenti sulla questione dell'applicazione concreta della legge n. 107 / 2010 che disciplina, per il nostro paese, la situazione delle persone colpite da doppia disabilità sensoriale visiva ed uditiva.
In tal senso ci siamo confrontati con la presidenza della Lega del Filo d'Oro e con altre associazioni a vario titolo coinvolte nel settore. Ne è emersa la consapevolezza che si tratta di un problema delicato e di non facile soluzione.
Se è vero infatti che la legge, così come oggi interpretata in Italia, discrimina oggettivamente coloro che hanno perso l'udito dopo i dodici anni, è altrettanto innegabile che la condizione dei cosiddetti "sordociechi prelinguali" appare assolutamente ed incomparabilmente più grave di quella vissuta dai sordociechi acquisiti.
Gli esperti del settore raccomandano dunque prudenza e sconsigliano decisamente, nel contempo, prese di posizione velleitarie ed unilaterali. Essi sottolineano inoltre che la legge 107 non risulta ancora applicata uniformemente su tutto il territorio nazionale e che l'obiettivo della sua concreta applicazione dovrebbe attualmente precedere quello di una eventuale modifica migliorativa.
Ciò detto APRI-onlus intende riaffermare fermamente il suo impegno a favore di chi purtroppo deve affrontare la doppia disabilità sensoriale. Tale impegno verrà senz'altro portato avanti, nel prossimo futuro, in stretto contatto con la Lega del Filo d'Oro e con le altre realtà specificamente impegnate su questo terreno.