Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

ARCHIVIO

TORINO: L'OSPEDALE OFTALMICO CONDANNATO ALLA CHIUSURA?

Il nuovo assessore alla sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta ha recentemente confermato l'intenzione di sacrificare l'Ospedale Oftalmico di Torino sull'altare della ristrutturazione dei nosocomi piemontesi che, come è noto, prevede la chiusura o l'accorpamento di tutte le strutture che non siano in grado di raggiungere determinati livelli di produttività con i relativi fatturati.
La nostra associazione, nella coerenza che da sempre cerca di mantenere, non si strapperà certo i capelli per tale decisione. Anche oggi infatti che ufficialmente operiamo all'interno di questa realtà, e ne apprezziamo sinceramente l'impegno e la disponibilità profuse in primis dal Direttore Sanitario e dal Direttore di Dipartimento, non possiamo nascondere l'esigenza di una maggiore presenza dell'oftalmologia negli ospedali generalisti ed auspicare un salto di qualità a livello organizzativo e funzionale di questa branca della medicina piemontese.
Dobbiamo tuttavia necessariamente notare, sempre per amore di verità, come l'assessore saitta, fiero oppositore di questa soluzione, quando era all'opposizione, oggi misteriosamente si sia convertito alle proposte già sponsorizzate dalla Giunta precedente.
A parte ciò nutriamo anche seri dubbi circa l'eventuale ricollocazione dei reparti oculistici all'interno della costituenda "Città della Salute". Le proposte, gli annunci e le promesse infatti si sprecano, un discorso ben diverso riguarda invece le realizzazioni concrete.