Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

Arriva la Ocriplasmina

Nel corso di un convegno, svoltosi a Milano giovedì 21 marzo, la casa farmaceutica ALCON ha presentato un nuovo prodotto già commercializzabile negli Stati Uniti, che si basa su una molecola innovativa  denominata "ocriplasmina". Il farmaco, che, a detta della casa produttrice, avrebbe caratteristiche rivoluzionarie, in molti casi, consentirebbe agli oculisti di evitare gli interventi chirurgici di "vitrectomia", ancor oggi piuttosto lunghi e non privi di rischi.

Esso potrà essere somministrato attraverso una semplice iniezione intraoculare, come già avviene oggi per gli antiangiogenici, e sarebbe in grado di evitare l'effetto di "trazione" esercitato spesso dal corpo vitreo nei confronti della retina. La soluzione appare senz'altro interessante ma, prima di gridare al "miracolo", è comunque meglio attendere sempre conferme scientifiche da parte di fonti autorevoli diverse.