Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

Acido valproico contro la retinite

Il 20 luglio alcune riviste scientifiche internazionali hanno pubblicato un interessante studio realizzato dalll'Università del Massachusetts negli Stati Uniti. I ricercatori sostengono che l'acido valproico, o "valproato di sodio",   una sostanza fino ad oggi utilizzata soprattutto nel trattamento dell'epilessia, potrebbe aiutare sensibilmente le cellule retiniche a fermare il processo degenerativo causato dalla retinite pigmentosa. Il prof. Kaushal, componente dell'equip che ha condotto la ricerca, ha affermato che l'acido valproico, somministrato a bassi dosaggi, potrebbe evitare, in numerosi casi,  la morte cellulare dei fotorecettori. Si attendono conferme più precise sulla portata dei risultati pubblicati.