Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

Notizie in evidenza

OFTALMICO: AGGIORNAMENTI SEMPRE PIÙ SCONFORTANTI

L'immagine dell'oftalmologia torinese, obiettivamente già non particolarmente brillante, sta uscendo letteralmente a pezzi dalle ultime vicende relative alla chiusura dell'ospedale Oftalmico. La settimana scorsa, tanto per non farci mancare nulla, i Carabinieri hanno perquisito lo studio del dott. Claudio Panico, potenziale primario del nuovo reparto che dovrebbe aprire presso l'ospedale San Giovanni Bosco. Si ipotizzano i reati di falso e truffa per presunte assenze dall'ospedale pubblico e presenze nelle strutture private.
Ciononostante noi sappiamo che in Piemonte esistono anche tanti professionisti seri, corretti e competenti. A loro va tutta la nostra stima e riconoscenza.
Nel frattempo martedì 28 novembre il Consiglio Regionale del Piemonte ha dedicato una seduta straordinaria esclusivamente dedicata alla questione Oftalmico. Dopo un lungo dibattito è stato approvato un Ordine del Giorno di compromesso che, di fatto, rallenterà l'operazione ma che è ben lungi dal risolvere il problema.
La nostra associazione, dal canto suo, ha partecipato attivamente alla redazione dell'Ordine del Giorno, ottenendo piccoli successi che comunque dimostrano quanto APRI-onlus è ormai tenuta in considerazione nell'ambiente sanitario. In tal senso, il giorno prima del Consiglio monotematico, abbiamo potuto incontrare numerosi consiglieri che ci hanno chiesto delucidazioni e pareri sullo spinoso argomento. Fra essi Davide Gariglio, capogruppo PD, Paolo Allemano, Valentina Caputo ed Elio Rostagno.
Fra i punti recepiti dall'Ordine del Giorno vi è comunque il ritorno della Commissione Ciechi Civili all'Oftalmico. Staremo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane.