Benvenuto nel sito ufficiale dell'Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti

LA GESTIONE DEL PAZIENTE IPO E NON VEDENTE IN AMBIENTE OSPEDALIERO

Segnaliamo l'importante iniziativa, organizzata congiuntamente da A.P.R.I.-onlus ed Azienda Ospedaliera Universitaria "San Luigi Gonzaga" di Orbassano.
 L'evento ha ottenuto n. 3 crediti ECM dalla Regione Piemonte.
SCARICA LA LOCANDINA UFFICIALE

Marco BONGI - Presidente Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti (A.P.R.I.-onlus)

Notizie in evidenza

TORINO: L'OCULISTA CACCIA IL CANE GUIDA

Il Corriere della Sera di giovedì 1 febbraio riporta la notizia relativa ad uno scontro avvenuto fra un non vedente torinese ed un oculista ASL che si sarebbe opposto a far entrare il cane guida all'interno del suo studio medico. L'episodio sarebbe avvenuto, nel mese di dicembre, all'interno degli ambulatori di via Monginevro a Torino. Ne sarebbero scaturite anche denunce penali addirittura per violenza privata ed abuso di atti d'ufficio. La nostra associazione ribadisce, con fermezza, l'esistenza di una legislazione cogente che consente ai cani guida di poter entrare in ogni ambiente aperto al pubblico. Non possono tuttavia essere ignorate, qualora ne sussistano le condizioni, esigenze superiori di natura igienico-sanitaria. Attendiamo pertanto, con legittimo interesse, le decisioni della magistratura e ricordiamo, ad ogni modo, che ogni accusa penale deve essere assolutamente dimostrata.