Sono stati oltre una trentina, i disabili visivi intervenuti, nella mattinata di venerdì 5 giugno, all'apertura del punto di ritrovo messoci a disposizione dal Centro Servizi VOL.TO di Ivrea. Un numero davvero cospicuo, se si considerano le difficoltà di trasporto che devono quotidianamente affrontare i disabili visivi canavesani. All'incontro sono intervenuti il presidente Marco Bongi, il vice-presidente Ivo Cavallo, il delegato zonale Erick Piovanelli, una rappresentante della Fondazione Ruffini e gli organi d'informazione locali.
Nell'occasione sono state annunciate ufficialmente alcune attività che si svilupperanno prossimamente in loco: gruppo di automutuo-aiuto, laboratorio di audio-lettura e lezioni di tiflo-informatica.
Non sono mancate, da parte degli intervenuti, forti critiche nei confronti dell'ASL TO-4 e perplessità circa la qualità di taluni servizi presenti sul territorio. A tutti l'associazione ha assicurato il proprio supporto e la volontà di sviluppare sempre nuove iniziative di qualità.